NewsPressLa professione del concept artist: specializzazioni e abilità

Come già ben saprete, sono molteplici le figure professionali coinvolte nella realizzazione di un videogioco.
Uno dei profili che svolge un ruolo fondamentale nel processo iniziale di concept e realizzazione di un’idea è proprio il Concept artist.

Concept Artist: chi è?

Un Concept artist è un designer che crea personaggi, creature, veicoli, ambienti e molti altri elementi da zero, costruendo tutto il “concept” a livello visivo ed emozionale partend
La concept art viene utilizzata per visualizzare le idee in modo che modellatori, animatori e tutti colori che si occupano di VFX possano rendere queste idee pronte per essere prodotte.
I concept artist devono  saper creare un design che si adatti adeguatamente a qualsiasi progetto creativo, tuttavia una componente fondamentale sotto questo aspetto è la coerenza con il brand per cui si sta svolgendo il progetto: ad esempio un concept artist che lavora per Nintendo dovrà adottare uno stile di design molto diverso rispetto a un Concept artist che lavora per Blizzard.
Gli elementi fondamentali dalla base del processo creativo tuttavia sono sempre gli stessi: creatività e attenzione ai dettagli, che consentono di progettare materiali in molti stili diversi.
È proprio per questo motivo che è stato possibile creare icone del videogioco come Super Mario, Sonic o Crash che hanno inoltre determinato la strada per il successo dei professionisti che hanno preso parte ai progetti. 

Un’immagine vale più di mille parole

Attraverso un disegno, un’illustrazione, si riesce a trasmettere le atmosfere, i sentimenti, gli stati d’animo che l’artista vuole trasmettere e su cui poi tutto il team di sviluppo lavorerà per creare il prodotto a 360°.
La maggior parte dei Concept artist disegna digitalmente attraverso diversi software come Photoshop, mentre alcuni preferiscono lavorare con software 3D come ZBrush soprattutto per la creazione delle forme e dimensioni.
Questa fase richiederà molto probabilmente una ricerca approfondita, specialmente quando si progettano soggetti più complessi come personaggi o intere architetture.

Una volta completato il primo sketch, il Concept artist riceverà un feedback dal supervisore che comunicherà eventuali modifiche.
Il procedimento creativo che affronta un Concept artist in ambito videoludico è abbastanza simile a quello di qualcuno che crea la concept art di un film. Potrebbero essere richiesti requisiti diversi, ma il ciclo produzione-feedback si applica in entrambi gli ambiti fino al completamento del progetto.

Concept Art & Specializzazioni

Ovviamente non tutti i Concept artist affrontano lo stesso percorso. Alcuni sono più specializzati, mentre altri sono più ”generalist”.

La specializzazione nell’ambito della concept art solitamente include il focus del portfolio dell’artista su una o più tipologie di personaggi, ambientazioni o oggetti. Esistono ad esempio concept artist che si occupano di progettazione robotica, figure umanoidi, animali, oggetti, ambientazioni di ambienti esterni o di ambienti interni e così via.

In generale vengono richieste skill avanzate per la progettazione di forme umane, animali, design architettonico, e abilità di coloring. Quest’ultimo aspetto è fondamentale nella concept art per far si che le forme proposte possano trasmettere stati d’animo specifici, unitamente a luci e ombre che possono influenzare direttamente un’intera scena.
È importante comprendere la distinzione tra diversi strumenti di concezione (es. Photoshop, Zbrush, Procreate), anche se non si utilizzano tutti.

Quali sono i guadagni di un Concept Artist?

Secondo Glassdoor, lo stipendio medio di un Concept Artist è di 69,399 euro all’anno. Altre fonti offrono un intervallo tra 32.000 all'anno a 90.000 all’anno, a seconda dell'esperienza e della posizione. In Italia questa figura è spesso richiesta insieme ad altre capacità, tuttavia considerando solo mansioni specializzate  lo stipendio più alto per il ruolo di Concept Artist è di 1.842 € al mese, mentre lo stipendio più basso è di 301 € al mese.

 

© 2021 Fondazione VIGAMUS
Ente riconosciuto dalla Prefettura di Roma con Parere positivo del Ministero dei Beni Artistici e Culturali e Del Turismo
Protocollo 976/2014
P. Iva 12464291009

x