NewsGDC: Trend e Accessibilità nella Game Industry 2022

La Game Developers Conference (GDC) è tra i riferimenti primari a livello internazionale per il settore dello sviluppo videoludico. Grazie alle sue iniziative ed eventi la community internazionale si riunisce spesso per conferenze, workshop, dibattiti e molto altro.
Tra le sue iniziative primarie è ovviamente presente la conferenza annuale che riunisce appassionati e professionisti da ogni parte del mondo. Si tratta di cinque giorni dedicati a formazione, approfondimenti, scambi culturali e networking.
Tra le aree di primario interesse vi sono ovviamente il Game Design e Development, il Marketing, Produzione e Team Management.
La prossima edizione si terrà dal 21 al 25 marzo 2022! Oltre ad eventi internazionali la GDC rilascia al termine di ogni anno un report sullo stato attuale della Game Industry, basato su ricerche sociologiche e di settore.

Stato della Game Industry 2022

L’ultimo report che hanno rilasciato è basato sull’opinione di più di 2.700 game developer relativamente al proprio lavoro e al settore professionale di riferimento nel 2021.
Tra i risultati di questa ricerca si è potuto constatare come l’accessibilità e inclusione siano al vertice dell priorità per il 2022.

Device maggiormente utilizzati

Tra le classiche domande integrate nel report vi è sempre la tipologia di piattaforma e device su cui si basa lo sviluppo dei progetti.
Anche quest’anno i PC sono risultati essere la piattaforma più popolare (63%). Relativamente invece alle console la PlayStation 5 è emersa come leader indiscusso per  i prodotti sviluppati nell’ultima parte del 2021 e i progetti futuri.
I developer che hanno partecipato al sondaggio hanno inoltre affermato che l’interesse personale per lo sviluppo si concentra primariamente sui giochi per PC, seguiti da PS5 e Nintendo Switch.

Accassibilità nella Game Industry 2022

L’accessibilità è diventato un argomento e una componenete primaria per i giocatori di ogni livello e di ogni età e la community tecnica ne sta prendendo atto. Secondo il sondaggio svolto da GDC i dati si sono invertiti rispetto all’anno passato.
Più del 40% dei partecipanti al sondaggio hanno infatti confermato la presenza di modalità di gioco più accessibili nei prodotti sviluppati, tra cui modalità colorblind, testi descrittivi, font adatti a soggetti con dislessia, più opzioni per rendere personalizzabile il livello di difficoltà e di sensibilità alla luce ed effetti visivi.
Scopri sul nostro blog quali sono le opportunità a livello europeo per quest’anno nel settore videoludico!

© 2021 Fondazione VIGAMUS
Ente riconosciuto dalla Prefettura di Roma con Parere positivo del Ministero dei Beni Artistici e Culturali e Del Turismo
Protocollo 976/2014
P. Iva 12464291009

Carta di Qualità

x