NewsBilanciamento della sfida: la matematica dietro al videogioco

Negli ultimi anni l’hardcore gamer è tornato a essere un pubblico di riferimento per gli sviluppatori di videogiochi: sono giocatori temerari che non hanno paura della sfida e che popolano le classifiche online nel tentativo di essere i migliori. Serie come Dark Souls, Monster Hunter e numerosi titoli indipendenti offrono loro un livello di difficoltà appagante con cui confrontarsi, che diventa sempre più centrale nella fase creativa di un videogioco. Ciò che all’apparenza sembra immediato e semplice da realizzare è in realtà un processo complesso e legato alla matematica: il bilanciamento.

un uomo davanti a un vecchio televisore gioca a super mario bros.

Cosa si intende per bilanciamento del gioco?

Immagina di essere un giocatore alle prime armi davanti a un nuovo videogioco: sarebbe frustrante non riuscire a superare neanche il primo livello a causa della difficoltà esagerata. Allo stesso modo, un giocatore più navigato si annoierebbe subito se fosse troppo facile. Il bilanciamento del gioco è quel processo che regola la difficoltà con l’avanzare delle abilità del giocatore, rendendo le ore che si dedicano al videogioco un’esperienza piacevole per chiunque. Non c’è un modo giusto per farlo: c’è chi sceglie di inserire vari livelli di difficoltà (facile, difficile, estremo…) o, nel caso di attività online in cui è prevista una sfida tra giocatori, si può pensare di aiutare il player meno esperto con dei vantaggi.

Chi se ne occupa?

L’esperto che si occupa del bilanciamento è il game designer, che deve tenere conto di tutti i numeri dietro le meccaniche di gioco e trovare il giusto equilibrio tra sfida e divertimento in base al target di riferimento. Per quanto la matematica sia importante in questo, l’esperienza e delle conoscenze approfondite di Game Design sono fondamentali e decisive. Vigamus Academy propone un corso intensivo annuale in Game Design & Development che forma gli studenti sul mondo del Game Design e in cui è presente un modulo su come rifinire il gioco in ogni suo aspetto, bilanciamento e difficoltà inclusi.

© 2021 Fondazione VIGAMUS
Ente riconosciuto dalla Prefettura di Roma con Parere positivo del Ministero dei Beni Artistici e Culturali e Del Turismo
Protocollo 976/2014
P. Iva 12464291009

Carta di Qualità

regione lazio logo

Determina G07417 del 09/06/2022
Ente Accreditato Formazione Regione Lazio

x