NewsI videogiochi più attesi del 2023

Il 2022 è stato un anno di grandi opere interattive. I fan dei souls-like hanno potuto mettere le mani su Elden Ring, open world di From Software a cui ha collaborato anche George R.R. Martin. Una nuova generazione di creature tascabili ha preso vita su Nintendo Switch grazie a Pokémon Scarlatto e Violetto e la stessa GameFreak ha voluto sperimentare con Leggende Pokémon: Arceus. Il 2022 è stato anche un anno di sequel: ci sono stati God of War: Ragnarok, A Plague Tale: Requiem, Splatoon 3 e Mario e Rabbids Sparks of Hope.

I trend di settore e le ultime uscite sono indice delle caratteristiche di mercato e dei gusti dei videogiocatori, per questo indipendentemente dalla figura professionale che si andrà a ricoprire è sempre utile restare aggiornati durante la propria formazione. I titoli AAA rappresentano infatti anche una risorsa non indifferente per ispirazione e comprensione di tutti gli elementi oggetto di studio in un percorso professionale come quelli di Vigamus Academy. Oggi vi raccontiamo qualcosa in più sui videogiochi più attesi per il 2023!

Screen di Hogwarts Legacy

Hogwarts Legacy

Il primo videogioco della lista è Hogwarts Legacy, spin-off della celebre saga di Harry Potter. Inizialmente previsto per il 2022, è stato rimandato al 2023 ed è ormai prossimo all’uscita, il 10 febbraio. Questo GDR permetterà a tutti gli appassionati di entrare a Hogwarts ed esplorare la celebre scuola di magia, combattere i nemici a suon di incantesimi e costruire la Stanza delle Necessità dei propri sogni.

Screen di TLOZ: Tears of the Kingdom

The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom

Il 2023 sarà un anno di importanti sequel e nuovi capitoli di saghe molto amate in tutto il mondo. Uno di questi è The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom, seguito del premiatissimo Breath of the Wild. L’esplorazione orizzontale del primo capitolo sarà estesa anche verticalmente, promettendo a chi lo aspetta decine di ore da dedicare alla ricerca dei collezionabili. Il titolo è atteso per il 12 maggio.

Screen di Street Fighter 6

Street Fighter 6

Nuovo capitolo della nota saga di picchiaduro, Street Fighter 6 sembra essere un gigantesco passo in avanti rispetto ai capitoli precedenti. Nel titolo sarà possibile creare il proprio avatar con cui viaggiare il mondo nella modalità World Tour, sfidando i celebri personaggi della saga. Gli streamer e i giornalisti che hanno potuto provarlo in anteprima sembrano molto entusiasti: non resta che aspettare il 2 giugno.

Screen di Final Fantasy XVI

Final Fantasy XVI

Dopo i relativi insuccessi di Final Fantasy XV, dovuti a una produzione problematica, Square Enix annunciò il sedicesimo capitolo nel settembre del 2020. Con una trama più matura e una svolta ancora più action, supervisionata dai combat designer di Devil May Cry 5, i vecchi giochi di ruolo a turni sembrano un lontano ricordo esclusivi di spin-off e remastered dei primi capitoli. Una nota positiva per il pubblico italiano è la presenza, per la prima volta, della localizzazione del doppiaggio nella nostra lingua. Per sapere se il titolo sarà divisivo come i precedenti non ci resta che aspettare il 22 giugno.

Screen da Starfield

Starfield

La nuova IP di Bethesda Softworks, software house di The Elder Scrolls, vedrà la luce durante l’anno nonostante non si abbia ancora una data definitiva. Dopo aver attraversato delle terre fantasy e delle città post-apocalittiche, Bethesda vuole portare i giocatori nello spazio. Battaglie stellari ed esplorazioni su oltre mille pianeti lontani sono gli elementi cruciali di Starfield, che lo rendono uno dei videogiochi più attesi del 2023. Bethesda saprà sorprendere i giocatori come ha sempre fatto: senza bug al lancio, si spera.

Menzioni speciali

Tra i titoli più attesi vanno fatte due menzioni speciali a titoli di cui non si conosce l’effettivo stato dei lavori. Il primo è Hollow Knight: Silksong, atteso entro giugno ma di cui non si ha ancora una data certa. Di recente è sorta anche una polemica sul titolo poiché non è stato incluso tra i videogiochi più attesi dell’anno. Sequel del celebre Hollow Knight, uno dei metroidvania più amati di sempre, questo videogioco sembra superare le meccaniche del prequel in modo più spettacolare e acrobatico per ricalcare le abilità di Hornet.

Screen di Hollow Knight: Silksong

Altro titolo interessante ma di cui ancora non si sa molto è il terzo capitolo di Deltarune, opera di Toby Fox di cui sono disponibili gratuitamente i primi due capitoli. Dopo aver commosso il pubblico con Undertale, un one man project, Toby Fox ha riunito una piccola squadra per lavorare al bizzarro Deltarune. Non si sa se i capitoli tre, quattro e cinque, che saranno rilasciati insieme, vedranno la luce durante il 2023.

Screen da Deltarune

Il mercato videoludico è sempre più in espansione e magari chi ci legge potrebbe essere il director della prossima opera interattiva di successo. Hai già visto il nostro corso annuale in Game Design & Development, dove potrai apprendere tutto ciò che serve per realizzare il tuo videogioco?

© 2021 Fondazione VIGAMUS
Ente riconosciuto dalla Prefettura di Roma con Parere positivo del Ministero dei Beni Artistici e Culturali e Del Turismo
Protocollo 976/2014
P. Iva 12464291009

Carta di Qualità

regione lazio logo

Determina G07417 del 09/06/2022
Ente Accreditato Formazione Regione Lazio

x