NewsSpeciale Natale 2022: cinque livelli natalizi nei videogiochi

Fin dagli anni Settanta, con l’esplosione della game industry per merito di Atari e Nolan Bushnell, i bambini di tutto il mondo hanno desiderato un videogioco sotto l’albero. Se nel 1975 fu Home Pong il videogioco che tutti volevano, la game industry ha allargato il suo pubblico fino a includere anche gli anziani. Il natale è quindi strettamente legato ai videogiochi, tanto che è possibile trovare la sua iconografia anche all’interno di alcuni livelli. Vigamus Academy ve ne propone cinque.

Scimmia vestita da babbo natale in Ape Escape 2

Monte Palladineve – Ape Escape 2

Ape Escape 2 di Japan Studio uscì nel 2002 per PlayStation 2. Il protagonista è Hikaru, un giovane che deve catturare delle scimmie bizzarre con gadget non convenzionali. La saga di Ape Escape ha perso popolarità, ma nei primi anni del 2000 le scimmie antagoniste erano diventate un simbolo di Sony PlayStation.

Il nono livello di Ape Escape 2 è il Monte Palladineve, dove diverse scimmie sono travestite da Babbo Natale. Inoltre, in una delle aree esplorabili, il giocatore dovrà arrampicarsi su un gigantesco albero di Natale.

Ingresso di Snowdin, con alberi e cartelloni innevati. Città di Undertale

Snowdin – Undertale

Undertale di Toby Fox uscì nel 2015 per Windows e Mac OS, per poi essere pubblicato sulle altre piattaforme negli anni a seguire. Un vero e proprio one man project, l’opera di Toby Fox è stata accolta fin da subito in modo positivo dalla critica e dal pubblico. Universi alternativi, fan-movies, fan-art e remix delle colonne sonore hanno invaso il web, stregato dai personaggi che abitano il sottosuolo.

Uno dei luoghi che i giocatori visitano nel corso del gioco è Snowdin, una città innevata e decorata con addobbi natalizi. Addirittura, una delle creature che è possibile affrontare nei dintorni di Snowdin è una renna dalle corna addobbate.

Sora, Pippo e Paperino nella Città di Natale in Kingdom Hearts 2

La Città di Halloween – Kingdom Hearts 2

La saga di Kingdom Hearts nasce come cross-over tra Disney e Square Enix, vedendo affiancati personaggi iconici di Final Fantasy a quelli Disney. Il secondo capitolo di questa saga action-RPG, pubblicato nel 2005, vede i protagonisti Sora, Paperino e Pippo contro la temibile Organizzazione XIII.

Tra i mondi Disney esplorabili, Kingdom Hearts 2 ripropone la Città di Halloween già apparsa nei precedenti capitoli. La trama porta i protagonisti a esplorare la Città del Natale come nel lungometraggio animato, dove si trovano a salvare le festività dal malvagio Bau Bau.

Nights vestito da Babbo Natale.

Christmas Spring Valley – Nights into Dreams…

Nights into Dreams… è un videogioco del Sonic Team prodotto da Yuji Naka nel 1996 per SEGA Saturn. Scopo del gioco è guidare i due protagonisti nel mondo onirico grazie a Nights, il giullare che il giocatore controlla nei livelli 3D. A oggi è considerato uno dei migliori videogiochi di sempre.

Verso la fine del 1996 venne pubblicata una versione natalizia chiamata Christmas Nights into Dreams in cui è disponibile solo il primo livello. La grafica e gli elementi di gioco, tuttavia, sono modificati con texture e aspetti natalizi, così come il nome che diventa Christmas Spring Valley.

Giorno dei Giocattoli in Animal Crossing

Giorno dei Giocattoli – Animal Crossing

La serie di simulazione sociale Animal Crossing nacque quasi come parallelo di una più famosa casa delle bambole digitale, ovvero The Sims di Will Wright. Pubblicato per la prima volta nel 2001, la serie vanta diversi titoli di successo fino al più recente Animal Crossing: New Horizons del 2020. Lo scopo di Animal Crossing è prendersi cura di una città e dei suoi abitanti, degli animali antropomorfi con cui il giocatore può interagire.

Essendo molto simile alla realtà, nel mondo di Animal Crossing esiste una versione del Natale chiamato Giorno dei Giocattoli. Il giocatore è chiamato a scambiarsi dei doni con gli abitanti, cercando di accontentare i loro desideri e ricevendo in cambio oggetti utili per decorare la propria abitazione.

Buone feste!

Il Natale è sempre stato legato al mondo dei videogiochi, sia per i regali che per la rappresentazione all’interno dei livelli. Vigamus Academy coglie l’occasione per augurare buone feste a tutti i lettori e alle lettrici. Se non sai ancora che regalo fare, perché non metti sotto l’albero uno dei nostri corsi annuali di Game Design & Development o di Grafica 3D, Concept Art & Animation per Videogiochi?

© 2021 Fondazione VIGAMUS
Ente riconosciuto dalla Prefettura di Roma con Parere positivo del Ministero dei Beni Artistici e Culturali e Del Turismo
Protocollo 976/2014
P. Iva 12464291009

Carta di Qualità

regione lazio logo

Determina G07417 del 09/06/2022
Ente Accreditato Formazione Regione Lazio